Sostenibilità in cucina? Ecco 4 idee che rivoluzioneranno il cuore della nostra casa

 

cucina, cucina sostenibile, arredamento sostenibile, arredamento cucina ecologica, cucina ecologica

La cucina. Forse l’ambiente più bello della casa.

Non a caso, quando due persone decidono di andare a vivere insieme, iniziano a fantasticare della loro vita futura immaginando come sarà questo luogo, come lo vorrebbero. E’ come se il progetto di una nuova vita in comune iniziasse a prendere forma idealmente prima dal cuore dell’abitazione, cioè dalla cucina, per poi completarsi poco a poco, in ogni altro ambiente della casa.

La cucina scandisce il ritmo di ogni famiglia, è il luogo dove si prepara e si conserva il cibo, è il luogo che riunisce le persone, che crea i momenti più intimi.

Siamo sempre tutti di corsa, ma poi, è in cucina che ci fermiamo (finalmente) e ci ritroviamo per condividere il tempo che resta della nostra giornata.

Per il caffé veloce di tutti i giorni o per la colazione completa della domenica, per il pasto quotidiano o per le ore passate a cucinare una cena da 8 portate per una festa: è sempre in cucina che si passa il tempo più piacevole, quello delle confidenze, dell’aggregazione, quello dedicato a chi si ama e al piacere del cibo.

Ma è anche il luogo dove produciamo quotidianamente la maggior parte dei nostri rifiuti, recuperabili e non, dove consumiamo l’energia e l’acqua necessaria a preparare i nostri pasti o a lavare le nostre stoviglie.

E’ il luogo che rispecchia il nostro interesse per l’Ambiente, che misura l’impatto che decidiamo (o tentiamo) di avere su di esso.

Per questo motivo, la sostenibilità in cucina è uno dei temi chiave per chi vuole ridisegnare lo stile di vita di una famiglia attenta ai consumi o votata al risparmio e alla riduzione degli sprechi.

Ecco 4 idee di cucina sostenibile del futuro che rivoluzioneranno l’ambiente cucina. Buoni spunti per trovare ispirazione.

 

  1. LA CUCINA “ETICA” CHE VIVE CON QUELLO CHE RECUPERIAMO

La “Cucina Etica” è un progetto basato sull’idea che nel prossimo futuro, un vita “etica” non è più solo uno stile di vita da scegliere, ma un modello al quale tutti dovranno adeguarsi. Perché la natura e i consumi sono strettamente collegati.

dezeen-magazine.jpg

dezeen-recycle.jpg

dezeen-rinse.jpg

dezeen-knife.jpg

La designer Aalexandra Sten Jorgensen ha progettato questa cucina sostenibile integrando in essa una pianta che vive dell’acqua riciclata e del concime proveniente da parte del compost prodotto con gli scarti alimentari. Questa cucina sostenibile è composta da un lavandino, una superficie di preparazione degli alimenti, un’area da compostaggio e il posto dove riciclare gli imballaggi. Il compost alimenta la pianta che cresce ed essa viene bagnata dalle acque grigie grazie a un meccanismo a goccia collegato al tubo di scarico. La vita della pianta si adatta quindi alla vita di chi prepara i cibi e vive del recupero dell’acqua consumata.

Foto: http://www.dezeen.com/2007/08/16/ethical-kitchen-by-alexandra-sten-jorgensen/

 

2. LA DISPENSA DOVE COLTIVARE FRUTTA E VERDURA

 

Smart Indoor Garden Grove 1

Smart Indoor Garden Grove 2

Il faut cultiver son jardin, diceva Candide.
E aveva ragione! Di questi tempi, è bene pensare di auto-produrre una parte del proprio consumo di frutta e verdura. Ecco una soluzione che aiuterebbe la crescita direttamente in cucina di alcuni tipi di verdura.

Un’idea interessante!

Foto
http://ecofriend.org/smart-indoor-garden-grove-can-let-you-grow-your-favorite-veggies-and-fruits-the-year-around/

 

3. UNA CUCINA PER VIVERE SENZA FRIGORIFERO (O CON UNO PICCOLO PICCOLO)?

cucina, cucina sostenibile, arredamento sostenibile, arredamento cucina ecologica, cucina ecologica

La designer indiana Nilay Shah propone invece l’eliminazione del frigorifero, possibile lavorando e cucinando solo cibi freschi.

La Cucina I Green, progettata con l’italiana Veneta Cucine, “può essere utilizzata al meglio per tagliare, essiccare, conservare, misurare e servire il cibo fresco al tempo stesso, fa uso di vassoi realizzati da legno riciclato e plastica biodegradabile.”

La designer si concentra sul concetto di eliminare ogni necessità di refrigerare gli alimenti, in modo che gli utenti siano tentati di acquistare solo ciò di cui hanno bisogno. Questa strategia non solo riduce il consumo di energia della cucina, ma riduce anche gli avanzi e quindi gli sprechi.

Chi riuscirebbe a gestire in questo modo la propria cucina e la propria alimentazione?

Foto: http://www.genitronsviluppo.com/2009/10/01/cucina-sostenibile-design-sostenibile/

 

4. LA CUCINA DEL FUTURO CHE PRODUCE ACQUA E SAPONE VEGETALE CON GLI SCARTI DI QUELLO CHE CUCINIAMO

 

ecodesign_ecodesigner_antoin_lebrun_cucinare_futuro_design_sostenibile_industriale

 

ecodesign_ecodesigner_antoin_lebrun_cucinare_futuro_design_sostenibile_industriale

 

ecodesign_ecodesigner_antoin_lebrun_cucinare_futuro_design_sostenibile_industriale

Sembra fantascienza ma è già stata progettata e può funzionare.

La cucina del futuro, in produzione tra almeno 10 anni, sarà una consolle in grado di generare acqua pulita e sapone vegetale per pulire le stoviglie grazie a particolari piante filtro collocate in cassetti speciali che gestiranno gli scarti di cottura degli alimenti.

Si chiama Aion ed è progettata da Antoine Lebrun.

http://www.genitronsviluppo.com/2008/02/08/cucinare-nel-futuro-aion-di-antoin-lebrun-come-avere-acqua-pulita-e-sapone-vegetale-da-quello-che-cuciniamo/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...