Cubetti ghiacciati contro le piccole ustioni, al gel di Aloe, Calendula e Lavanda

 

 

A volte capita di procurarsi una piccola bruciatura, classica quella da estrazione frettolosa della teglia dal forno, da contatto volontario di minore curioso con la lampadina a incandescenza (giuro è successo anche questo), da collisione distratta della mano con la punta del ferro da stiro mentre si pensa alle bollette da pagare o da frittura esuberante che in maniera imprevista esplode sui fornelli neanche fosse nitroglicerina.

A me ogni tanto queste cose succedono e, tutte le volte, vorrei avere a disposizione un rimedio semplice e naturale per trovare sollievo immediato, senza dover scappare in farmacia ad ogni ora del giorno o della sera, magari spendendo un capitale. L’ultima volta, per esempio, il farmacista di turno, osservando astutamente la mia impazienza dolorante, mi ha proposto ogni tipo di esoso trovato di farmacopea, che io naturalmente ho acquistato senza opporre resistenza, facendogli raggiungere il suo obiettivo di vendita del giorno. Confesso, il mio armadietto dei farmaci da pronto soccorso non è molto assortito.

Come prima reazione, quando accadono questi piccoli incidenti domestici, in preda al dolore acuto (uno tra i più insopportabili)  e allo sconforto dopo la scottatura, cerco sempre di fare mente locale, mettendo in rassegna i classici rimedi della nonna: patata tagliata a metà, acqua fredda, unguenti oleosi (mai mettere l’olio!)…e poi? Non conosco altro e ho anche verificato sul campo che la patata applicata sulla parte lesa non serve a molto…anzi, gli esperti addirittura la sconsigliano perché pare peggiori le cose. L’acqua fredda allevia subito il dolore, ma non cura certo l’ustione e, dopo i primi cinque minuti sotto il rubinetto, urge comunque qualcosa di più efficace.

 

 

Ultimamente, con grande soddisfazione, ho scoperto un rimedio contro le ustioni lievi che fa al caso mio. Se l’incidente casalingo non ha provocato grossi problemi, ma avete comunque una piccola e fastidiosa ustione da alleviare, ve lo consiglio vivamente: vi aiuterà a domare subito il dolore e ridurrà anche l’infiammazione, ma soprattutto sarà pronto all’uso e a portata di mano.

Gli ingredienti sono semplici e la preparazione elementare. La modalità di conservazione del rimedio è particolare, in quanto diversa dal solito e davvero efficace, specie se l’obiettivo è quello di non essere più colti impreparati: il cubetto ghiacciato.

Una raccomandazione. Abbiate cura solo di segnalare ai vostri familiari o amici ospiti che nel contenitore dei cubetti di ghiaccio conservate un rimedio contro le ustioni, magari differenziandolo in qualche modo. Altrimenti qualcuno gusterà un cocktail dal gusto diverso o si farà un frappé insolito, senza capirne bene il motivo. (Non dovrebbe essere tossico, ma non si sa mai, è meglio evitare l’ingestione)

INGREDIENTI

Una foglia grande di Aloe
5 Fiori di calendula freschi o 10 gocce di olio essenziale
5 gocce di olio di lavanda

Tagliate una foglia grande dalla vostra pianta di Aloe (ce l’avete in casa, no?), pelatela e prendete tutta la parte trasparente. Tagliatela a cubetti e, se avete anche i fiori freschi di calendula frullateli insieme alla polpa di aloe, altrimenti aggiungete 10 gocce di olio di calendula e 5 gocce di olio di lavanda.

Dopo aver frullato bene, mettete il composto dentro la forma per i cubetti di ghiaccio e fate congelare.

Potrete usare i cubetti quando ne avrete bisogno, passando sulla pelle ustionata il cubetto in modo da far rilasciare il gel. Otterrete immediato sollievo. Si conservano per almeno tre mesi.

(Raccomando di non usare in caso di gravidanza e nel caso l’ustione si presentasse molto estesa)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...