Un dentifricio fai da te senza chimica, a doppio utilizzo di bellezza

 Di cosa è fatto il dentifricio che usiamo tutti i giorni? Meglio con il fluoro o senza? E’ vero che fa male alla salute?

Mi sono informata un po’ sull’argomento e mi si è aperto un mondo. Se prima avevo dei dubbi, ora confesso di avere anche un po’ di ansia.

Allora, per riassumere, il fluoro sembra fare piuttosto male, così come i conservanti, i battericidi e gli schiumogeni utilizzati per ottenere l’apparentemente innocua pasta dentifricia che conosciamo. Senza scendere troppo nei dettagli tecnici ed evitando l’elenco raccapricciante degli effetti tossici di questi elementi sull’organismo umano e sull’Ambiente (non voglio spaventarvi), sappiate che tutte queste sostanze chimiche sono altamente nocive e, purtroppo, nonostante gli studi ufficiali che ne dichiarano la pericolosità per la salute, praticamente tutte le grandi aziende produttrici li usano comunemente per ottenere prodotti a basso costo e a lunga conservazione.

Visto che non mi va proprio di farmi intossicare anche mentre mi lavo i denti -e non voglio intossicare i miei bambini- credo che valga la pena di sforzarsi di prendere una decisione a riguardo e scegliere con cura questo prodotto utilizzato ogni giorno della nostra vita.

Lasciamo da parte quindi le suggestioni della pubblicità, informiamoci, apriamo gli occhi e leggiamo sempre le etichette. Se troviamo questi ingredienti: Sodium Fluorite, Triclosan, PEG, SLS, Sodium Saccharine, desistiamo dall’acquisto perché sono ufficialmente dannosi.

A questo punto, riconosciute le marche da evitare (sono più numerose di quanto pensiate), a voi la scelta. Sul mercato ci sono prodotti naturali privi di questi ingredienti nocivi, hanno l’unico difetto di essere mediamente costosi. Se volete invece realizzare da soli un buon dentifricio per tutta la famiglia, ecco qualche ricetta facile da realizzare:

 

 

DENTIFRICIO NORMALE

3 cucchiaini di salvia essiccata
3 cucchiaini di menta essiccata
glicerolo vegetale qb
qualche foglia di menta fresca
qualche foglia di salvia fresca
1 cucchiaino di argilla verde
acqua distillata qb
un pizzico di sale

Frullate salvia e menta essiccate e fresche fino ad ottenere una composto omogeneo, aggiungete il bicarbonato, l’argilla,  il sale e il glicerolo (lo trovate in farmacia).  Otterrete una pasta densa grazie al glicerolo. Potete aggiungere un olio essenziale come quello di limone o tea tree per aromatizzare il composto.


DENTIFRICIO PER DENTI SENSIBILI

70 gr di argilla verde ventilata o argilla bianca
5 gr di foglie di salvia essiccate polverizzate
Acqua distillata qb
10 gocce di olio essenziale di salvia
10 gocce di olio essenziale di menta piperita
10 gocce di olio essenziale di chiodi di garofano
vitamina e (le capsule si trovano in farmacia, basta bucarle e prelevare l’olio)

Amalgamate bene tutti gli ingredienti partendo dalle polveri essiccate e terminando con gli oli essenziali e la vitamina E (ha un’azione conservante naturale). L’olio di chiodi di garofano è usato da sempre il mal di denti, quindi avrà un’azione calmante e lenitiva per i denti sensibili. Usate un recipiente di vetro o ceramica per conservare il prodotto, oppure riutilizzate un vecchio tubetto di dentifricio, dopo averlo lavato e disinfettato con acqua ossigenata, inserendo il vostro composto con l’aiuto di una siringa senza ago.


DENTIFRICIO IN POLVERE A LUNGA CONSERVAZIONE

2 cucchiaini di Bicarbonato di sodio
2 cucchiaini di salvia essiccata
1 cucchiaino menta essiccata
1 cucchiaino timo essiccato
1 pizzico di sale
3 gocce di oli essenziali a piacere, come menta, tea tree, chiodi di garofano o limone

Mescolare le polveri di erbe con gli oli essenziali e il bicarbonato. Otterrete una polvere molto efficace che conserverete in un barattolo di vetro e potrete utilizzare per 1-2 mesi. Ne bastano piccole quantità. Non è però adatto ai denti sensibili.

Adesso, vi svelo anche un piccolo segreto:  i dentifrici fai da te che preparerete con gli ingredienti naturali elencati (specie quello con la vitamina E) sono utilizzabili anche come maschera di bellezza purificante e rinfrescante per il viso. Inoltre, dopo la posa, effettuando un leggero massaggio, grazie al bicarbonato, otterrete anche un effetto scrub che renderà la vostra pelle luminosa e pronta a ricevere le cure della vostra crema preferita.

Non è fantastico?

 

Per approfondimenti:

http://www.informarexresistere.fr/2012/04/20/perche-i-dentifrici-di-uso-comune-sono-dannosi/

http://www.valorealimentare.it/29/01/2010/alimentazione/le-inside-dietro-l-angolo/dentifrici-ma-che-ci-mettiamo-in-bocca/1043/

http://www.spesacritica.com/2011/11/10/impariamo-a-scegliere-correttamente-un-dentifricio

Annunci

2 Replies to “Un dentifricio fai da te senza chimica, a doppio utilizzo di bellezza”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...